A fine gennaio ho trascorso un lungo fine settimana, 3 giorni a Budapest, la capitale dell’Ungheria, chiamata anche la “Parigi dell’est” o “La regina del Danubio” per la sua eleganza e raffinatezza. La città si sta impegnando a recuperare il tempo perduto durante i difficili anni del regime sovietico, infatti oggi si presenta come meta ideale e magica per un weekend di visite.

Situata lungo rive del Danubio è divisa in 2 parti: Buda, una città antica caratterizzata da quartieri medievali e Pest, moderna, ricca di negozi e ristoranti. Vi consiglio di alloggiare a Pest in quanto c’è maggior scelta di negozi, caffè, ristoranti e movida. Al calar del sole Buda, invece, si tinge di un’atmosfera antica quasi gotica.

Arrivare a Budapest è facile, infatti molte compagnie aeree low-cost atterrano all’aeroporto di Liszt-Ferenc che dista circa 30-45 minuti in macchina dal centro città.

Budapest si può girare a piedi: tutti i centri di maggior interesse sono collegati tra loro da strade principali, ponti o parchi. Se si ha poco tempo a disposizione, non c’è problema: la città è fornita di mezzi pubblici ben funzionanti; metro, bus, tra, sono tutti organizzati e hanno tempi di attesa davvero brevi. Personalmente ho acquistato una travel card valida 72 ore, al costo di circa 8 € (esiste anche la travel card per 24 h), con questa si può prendere qualsiasi mezzo.

Visitare Budapest in 3 giorni è fattibile ma si devono aver già le idee chiare su cosa visitare e come muoversi, per questo ti consiglio di proseguire la lettura dell’articolo e prendere appunti!

COSA VISITARE A BUDA:

Partendo dalla zona di Pest, si può raggiungere Buda percorrendo a piedi il PONTE DELLE CATENE. Questo meraviglioso ponte, che collega le due zone fu voluto proprio con questa funzione dal conte Istvàn Széchenyi e inaugurato nel novembre 1849. Oggi, insieme al Parlamento, è un simbolo della capitale ungherese. Lungo 380 metri, è sostenuto da catene fissate a due archi-piloni. E’ ornato da imponenti statue di leoni. Alla fine del ponte si trova una funicolare che consente il trasporto verso la COLLINA DEL CASTELLO. La visita alla Collina è la migliore introduzione a Budapest. Il quartiere è ricco di storia, architettura e panorami favolosi.

Ponte delle catene

Il CASTELLO DI BUDA, detto anche Palazzo Reale, si trova sulla cima della collina del Castello, ospita la Galleria Nazionale Ungherese e il Museo storico di Budapest.

Nella parte est della Collina del Castello si trova la CHIESA DI MATTIA CORVINO. Spettacolare opera gotica è costituita da infinite tegole colorate, le Zsolnay. La sua torre domina tutta Buda.

Antistante alla Chiesa vi è il BASTIONE DEI PESCATORI che offre una vista privilegiata sulla città. Nel Medioevo, qui, i pescatori vendevano il pesce. Su questa collina fu dunque costruito un complesso di passeggiate e torri belvedere con statue dedicate ai capi delle tribù ungheresi. Affacciatevi dai balconi del bastione e lasciatevi ammaliare dal panorama di Budapest.

COSA VISITARE A PEST:

Il PARLAMENTO è sicuramente il Palazzo più imponente e maestoso di Budapest. Si sviluppa orizzontalmente lungo il Danubio ed è scrigno di tesori nazionali. E’ il terzo più grande al mondo, ha tratti neogotici, barocchi e rinascimentali. All’interno è possibile vedere solo una piccola parte delle 700 sale e la visita guidata dura 40-45 min.

Nel centro di Pest potete ammirare la BASILICA DI SANTO STEFANO, è la chiesa cattolica più importante di tutta l’Ungheria; anch’essa in stile neogotico è uno degli edifici più alti di tutta Budapest!

Un quartiere assolutamente da non perdere è il QUARTIERE EBRAICO, esso vanta di una grande e bellissima SINAGOGA (la seconda più grande al mondo dopo quella di NY). Il quartiere è un concentrato di caffetterie, ristorantini tipici della cultura ebraica, murales, case colorate e ruin pub. I ruin pub sono locali nati dall’unione di cose, infatti troverete mille elementi che creano atmosfere diverse in ogni angolo. Vi consiglio a tal proposito di far visita allo Szimpla Kert.

Szimpla Kert Ruin Pub

Il QUARTIERE BELVAROS è la “Città Interna”; la parte più visitata di Pest. E’ la zona in cui si trovano Vàci Utca, con i suoi negozi, ristoranti e bar raffinati. Il centro del quartiere è Deàk Ferenc tér, la piazza principale dove convergono tre linee della metropolitana. In questo quartiere non perdetevi la Budapest Eye (ruota panoramica), e la magnifica biblioteca Metropolitan Ervin Szabó Library.

Vaci Utca

Nella zona nord di Pest c’è il PARCO MUNICIPALE, è una delle attrattive più importanti di Budapest. Ospita PIAZZA DEGLI EROI, la piazza più grande della città, caratteristica per il MONUMENTO DEL MILLENARIO (colonna alta 36 m con alla cima la figura dell’Arcangelo Gabriele). Il monumento è circondato da colonne con raffigurati i personaggi illustri ungheresi.

Piazza degli eroi

Altre attrazioni da visitare in questa zona sono il CASTELLO DI VAJADAHUNYAD (ispirato ad una fortezza della Transilvania, con parti gotiche, romaniche e barocche), lo ZOO DI BUDAPEST ed infine i BAGNI SZECHENYI.

Budapest è famosa anche per i suoi numerosi stabilimenti termali, i Bagni Szeschenyi sono le più famose. Si trovano in uno stabilimento immenso e appariscente, qui troverete piscine esterne con acqua calda, piscine interne, saune e bagni di vapore. Nella vostra visita di Budapest in 3 giorni, vi consiglio di prevedere del tempo da dedicare all’esperienza di immergervi nella piscina esterna quando fuori si gela!

Terme Szechenyi

Con questo è tutto, spero che questo articolo su cosa vedere a Budapest in 3 giorni vi sia utile e se decidete di seguire i miei consigli fatemelo sapere con uno scatto su Instagram, taggandomi.

Se ami i viaggi europei, ti consiglio di seguire, all’interno del blog, la pagina Europa, sono in arrivo nuovi articoli su destinazioni fantastiche!

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.